CENTRIFUGATO ENERGETICO DI VERDURE CRUDE

Lettore Audio

L’assunzione giornaliera di un centrifugato fatto di:

8 carote, 1 spicchio d’aglio, 1⁄2 mazzetto di prezzemolo, 1⁄2 cavolfiore bianco, 1 barbabietola rossa, 1 cetriolo sbucciato.

Dopo la centrifugazione di questi alimenti è opportuno filtrare il succo con un colino per renderlo assolutamente liquido e BERE LA QUANTITÀ CHE SI DESIDERA ENTRO I PRIMI 5 MINUTI!

Dopo cinque minuti inizia il processo di ossidazione degli alimenti, il sapore peggiora rapidamente e l’energia si riduce notevolmente. La quantità che rimane può essere consumata da parenti e amici giacché questa “Bomba Energetica” FA BENE praticamente A TUTTI [oppure riducete le dosi in proporzione].»

.🧡 CAROTE🤍AGLIO💚 PREZZEMOLO= alimenti che prevengono la formazione di cellule tumorali;🤍

CAVOLFIORE❤️ BARBABIETOLA = alimenti che distruggono le cellule tumorali esistenti.

E’ ovvio che qualsiasi succo di verdure fa bene all’organismo ma questo qui è specifico per il recupero energetico di chi ha gravissime malattie o forte anemia di ferro nel sangue, praticamente serve ad aumentare le riserve di ferro

Da assumere quotidianamente fino a guarigione avvenuta; in seguito una o due volte alla settimana…

È possibile stabilire la frequenza ottimale tramite test kinesiologico.

Buona SALUTE a tutti!

⇨ Potete sostituire col centrifugato il pranzo o la cena:

Seguendo il principio del ritmo circadiano, il periodo in cui l’organismo assimila meglio il cibo (perchè non impegnato in altre attività metaboliche di rilievo) è tra le ore 12:00 e le 20:00.

⇨ Per migliorarne il gusto, è possibile aggiungere del Cetriolo sbucciato.

⇨ Chi non riesce a digerire l’Aglio crudo può rimediare cuocendo gli spicchi d’aglio per qualche minuto (max. 5-8) minuti al vapore (non immersi in acqua) e poi usarlo così. È l’unico ingrediente che si può tralasciare.

⇨ Se non si trova la Barbabietola cruda si può usare anche quella che si trova già cotta (è l’unico ingrediente che va bene anche precotto).

⇨ È meglio usare un estrattore perché che la centrifuga durante il processo produce un po’ di calore che può danneggiare gli elementi nutritivi riducendone lievemente l’efficacia, mentre il procedimento con l’estrattore avviene completamente a freddo.

L’estrattore lavora il cibo a bassa velocità, estraendo il succo e separando la fibra vegetale.La centrifuga lavora invece ad alta velocità, per cui causa un’ossigenazione eccessiva che provoca ossidazione danneggiando la verdura (ma vale anche per la frutta) perché viene privata dei suoi preziosi elementi antiossidanti.

Il frullatore invece produce un composto semiliquido che contiene sia la parte acquosa che le fibre vegetali ma il materiale delle lame e la loro veloce rotazione ossidano in parte il composto.

Il succo dell’estrattore è un alimento concentrato di sali minerali, vitamine e enzimi ed è particolarmente indicato nel trattamento di molte patologie modulando la scelta degli ingredienti rigorosamente crudi.

Dal Libro di Oscar Citro