KIT PRONTO SOCCORSO COVID

Lettore Audio

❗️ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ❗

Nessuna delle informazioni riportate in questo articolo può essere interpretata come consiglio medico né vuole sostituirsi ad alcun tipo di terapia medica, farmacologica o psicologica, tanto meno a un consiglio medico (v. Liberatoria in fondo).

I medici delle Terapie Domiciliari Precoci consigliano di RIVOLGERSI SEMPRE AL PROPRIO MEDICO curante per una terapia precoce AI PRIMI SINTOMI senza attendere in vigile attesa! Meglio ancora è consultare un medico CHE PADRONEGGI LE TERAPIE DOMICILIARI PRECOCI. È bene informarsi per sapere a chi ci si può rivolgere, e come, in caso di bisogno, o almeno cercare di parlare della possibilità di questa terapia con il proprio medico (alcuni già la usano ma non si espongono).

🛑 Soprattutto se si assumono già altri farmaci per patologie pregresse, è d’obbligo accertarsi che siano compatibili per evitare interazioni pericolose! Accertamenti precauzionali sono d’obbligo anche in caso di per potenziali intolleranze o allergie ai principi attivi!

I suggerimenti che seguono sono solo da adottare per scelta propria, per chi è normalmente sano, conosce il proprio corpo e padroneggia la propria salute. [Per chi lo sa fare: Con un semplice test kinesiologico è possibile sapere se un farmaco ci è utile o meno, e anche capire quale sia la posologia più efficace in termini di dosaggio e durata dell’assunzione.]

Molte persone che hanno sintomi, li hanno SOLO LIEVI, ma se e può bastare prendere:

• Ev. solo un anti-infiammatorio non steroideo (FANS – Ibuprofene o Oki o Aulin)

• FLUIMUCIL 600 mg (Acetilcisteina) 1 x giorno (ev. suddiviso in 2-3 dosi) x 10-12 gg (l’Acetilcisteina è un precursore del Glutatione – v. sotto)

• KALOBA (Pelargonium Sidoides – antivirale naturale) 30 gocce 3x giorno (per max. 3 settimane – Attiva il sistema immunitario contro i virus, inibisce la replicazione e la diffusione dei batteri e facilita il rilascio del muco dalle vie respiratorie – Attenzione: Non assumere con anticoagulanti, quindi nemmeno se si prende l’Aspirina)

• Assumere una dose elevata di VITAMINA D3 100’000 UI in monodose o 25’000 UI al giorno, x 4 giorni 

• Bere tisane / infusi misti di erbe come TIMO, SALVIA, Rosmarino, Zenzero (questo solo in assenza di febbre)

• INTEGRATORI consigliati (vedi sotto)*

Se in generale una comune influenza prima non veniva considerata grave e nella maggior parte dei casi dopo alcuni giorni anche con febbre alta si guariva, con QUESTA NON È COSÌ!

In caso di SINTOMI quando ci si accorge che PEGGIORANO, perché in questo caso con questo virus NON SI SCHERZA, da subito ci si può aiutare con questi FARMACI, previo consulto con un medico (anche in telemedicina):

• ASPIRINA C la sera dopo cena per alcuni giorni (ha anche un’azione anti-trombotica; da prendere solo se non si prendono dei farmaci anti-coagulanti, altrimenti usare un altro “FANS”, cioè un Farmaco Anti-infiammatorio Non steroideo – v. sopra)

⇨ NO Tachipirina (paracetamolo)!!**

• LANSOPRAZOLO 15 mg 28 o 30 capsule gastroresistenti anti-acido (su ricetta) o PANTOPRAZOLO 20 mg 14 compresse (senza ricetta – da prendere fintanto che si assume l’anti-infiammatorio Aspirina o altro) 1x al mattino 20 min. prima di colazione

• FLUIMUCIL contro la tosse (ma non solo: l’Acetilcisteina che contiene è un antidoto della proteina spike*** nonché il più importante precursore del Glutatione – v.sotto) 1x giorno x 12 gg o più

• ZITROMAX (Azitromicina – antibiotico, perché questo virus parassita i batteri per moltiplicarsi – è sinergico con l’Idrossiclorochina) 1x x 3 gg (chiedi se te lo danno per favore anche senza ricetta come ho fatto io e alcune altre persone che conosco)

• DELTACORTENE Prednisone (Cortisone steroide – anche questo me lo hanno dato senza ricetta) 25 mg 20 compresse, dopo 48 ore dai primi sintomi durante le quali si sviluppano gli anticorpi: Mai assumere senza copertura antibiotica; o SOLDESAM gocce orali 0,2%, o DECADROM (Desametazone – glucocorticoide: anti-infiammatorio steroide); Il Cortisone è un anti-infiammatorio efficace che spegne la ‘tempesta citochinica’ (da cui derivano le complicanze) 

• PLAQUENIL 200 mg (Idrossiclorochina – come anche l’Ivermectina, l’Idrossiclorochina impedisce al virus di uscire dalla cellula e di andare ad infettarne altre, e blocca il meccanismo di auto-immunità) 1x mattina + 1x sera

Su prescrizione medica:

• COLEXANE 4000 UI 6 siringhe preriempite, oppure INHIXA 4000 UI 10 siringhe preriempite, (Enoxaparina sodica / Eparina a basso peso molecolare); È un prodotto naturale che si forma anche nel nostro corpo; è un anti-coagulante che evita la formazione di trombi; intralcia l’attacco delle proteine spike ai recettori delle cellule; ha anche un’azione antivirale contro questo virus

+ * INTEGRATORI (Anche senza sintomi):

• VITAMINA C 2000-4000 mg finché non si è più positivi, poi al dosaggio indicato sulla confezione (per prevenzione 2000 mg / giorno, per ca. 20gg)

• VITAMINA D3 25000 UI x 4 gg poi continuare con 5000 UI al giorno fino ad esaurimento della confezione (ma è bene assumerne sempre nei mesi invernali – abbinata, ma non presa in contemporanea, con la VITAMINA K2, se presa per lunghi periodi)

• ZINCO (antivirale – favorisce il movimento cigliare delle cellule dell’apparato respiratorio che tendono a cacciare gli agenti patogeni e contribuisce a bloccare l’enzima che nelle cellule duplica i virus a RNA)

• GLUTATIONE (uno dei più importanti anti-ossidanti naturali)

• LATTOFERRINA

• Caramelle o sciroppo o tisana agli AGHI DI PINO (SURAMINA)

• Tisane di TIMO e di SALVIA (questa va bene anche per sciacquare la bocca / fare gargarismi)

• MIELE GREZZO BIO (da aggiungere alla tisana solo quando è tiepida, ≤ 40°C, altrimenti il miele perde le sue qualità antibiotiche naturali!)

• Quando è in corso una malattia (con o senza febbre) è importante BERE MOLTA ACQUA naturale, oltre alle tisane, per favorire la disintossicazione, e reidratare e deacidificare il corpo.

 • SALE DI SCHÜSSLER n. 3 D12 (Ferrum phosphoricum) lasciar sciogliere in bocca 6 pastigliette più volte al giorno (a distanza di almeno 15 min. da qualsiasi alimento o bevanda tranne acqua naturale) fin dai primi sospetti di malattia e fino a completa guarigione. 

• RIMANERE SDRAIATI il più possibile affinché il sistema immunitario abbia a disposizione tutto il Ferro necessario (che estrae dalle riserve cellulari) per far fronte e rimediare all’infiammazione in corso (al contrario, se non si sta sdraiati, il Ferro viene usato dai muscoli per sorreggersi e muoversi)… Ecco spiegato perché una volta si insisteva sul dover stare a letto in caso di malattia! 

• Procuratevi un SATURIMETRO:

Se si presentano valori inferiori al 95% si è in presenza di ipossiemia. In funzione del grado di saturazione di Ossigeno, essa può essere definita: Lieve, quando i valori sono compresi fra il 91% e il 94%;

Moderata, quando i valori sono compresi fra l’86% e il 90%;

Grave, quando i valori sono uguali o inferiori all’85%.

I medici delle Terapie Domiciliari precoci consigliano di chiamare subito il medico qualora la saturazione scendesse sotto il 90%, e in generale di rivolgersi sempre al proprio medico curante per una terapia precoce ai primi sintomi senza attendere in vigile attesa.

Alcuni consigli relativi alla misurazione della saturazione:

Non misurate mai la saturazione da distesi,  ma SEMPRE DA SEDUTI con la MANO BEN APPOGGIATA sul piano di un tavolo, dopo un paio di minuti di attesa in posizione;

SCALDATE le MANI sotto acqua tiepida SE FREDDE;

RIMUOVETE le UNGHIE FINTE.

… Per sapere come fare la misurazione dopo il “walking test” scrivetemi separatamente.

Da informazioni raccolte da diversi medici e dottori tra cui: Silvana De Mari, Massimo Citro, Stefano Montanari, Riccardo Szumski, Fabrizio Salvucci, Stefano Manera, Roberto Ostinelli e Loretta Bolgan più altre fonti (se volete saperne di più, potete scrivermi).

Questi consigli (raccolti e studiati dalla primavera del 2020, in continuo aggiornamento e riuniti qui in forma riassuntiva) sono quelli che adotterei io e darei alla mia famiglia e agli amici in caso di necessità e solo se non di assumono già altri farmaci ma ricordatevi che OGNUNO È RESPONSABILE PER SÉ STESSO: È fondamentale agire dai primissimi sintomi! Se non notate nessun miglioramento è imperativo consultare un medico! NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITÀ per nessuno all’infuori di me stessa!

È importante PARLARE COL PROPRIO MEDICO: Solamente la cura della relazione di fiducia col proprio medico permette di accettare atti terapeutici idonei al proprio stato di salute. È quindi importante che la relazione medico-paziente venga amplificata in queste prossime situazioni infettive.

La medicina di prossimità (terapia domiciliare) è la base per evitare il sovraccarico ospedaliero e il collasso sanitario, oltre che importante per la vostra salute.

** A parte che il paracetamolo (Tachipirina) abbassa solo la febbre e non andrebbe mai data quando è in corso un’infezione virale, non agisce contro l’infiammazione (che è proprio quella che si deve contenere per evitare il rapido aggravarsi della situazione, la cosiddetta e devastante  ‘cascata citochinica’), è un’antagonista del Glutatione (v. sopra) ed è controproducente già a piccole dosi.

*** “L’„avvelenamento da spike“ è una delle cause della cosiddetta LONG COVlᎠ. La somministrazione di Acetilcisteina (Fluimucil) si è dimostrata utile portando notevoli miglioramenti, e per questo è consigliabile usarla sia come prevenzione di questa possibile conseguenza che anche ancora per un certo tempo dopo essere guariti dalla malattia.

💚 BUONA GUARIGIONE E SALUTE!

PS: Una volta guariti consiglio di assumere ancora il SALE DI SCHÜSSLER n.4 D6 (Kalium chloratum) che aiuta il corpo a disintossicarsi più velocemente dalle medicine (sia antibiotici che altro) e quindi a riprendersi più in fretta.

Vale per tutte le medicine sintetiche, anche vaccinazioni e narcosi in caso di operazioni (riduce la tipica sonnolenza e la smemoratezza che solitamente seguono e perdurano per un bel po’); ottimo anche per facilitare l’eliminazione di tosse e catarro residui (anche l’Acetilcisteina). Posologia come sopra.

Se volete saperne di più su questi Sali potete scrivermi.

NOTA LIBERATORIA

☆  Questo non è uno studio medico e non si forniscono diagnosi o terapie!

☆  Non sono un medico, e né le mie opinioni, né i consigli e i suggerimenti riportati qui, sostituiscono la RESPONSABILITÀ PERSONALE, il buon senso e il libero arbitrio di chiunque voglia seguire questi suggerimenti, e tantomeno la valutazione da parte di medici e/o personale specializzato e competente.

☆  Tutto ciò che condivido è basato su informazioni pubbliche disponibili in rete da parte di persone specializzate e nulla si sostituisce alle informazioni di chi è di competenza (medici e dottori citati).

☆  Preciso inoltre che non ricavo nessun interesse personale e/o guadagno da nessuna informazione sopracitata. La mia intenzione è solo quella di condividere le mie conoscenze ed esperienze positive contribuendo ad un’informazione oggettiva e non di parte, complementare a quella comune, affinché ognuno possa formarsi la propria opinione personale e procedere secondo il proprio libero arbitrio. Invito tutti a fare ulteriore ricerca per conto proprio.

☆ Mi riservo il diritto di cambiare opinione in merito e di modificare queste informazioni nel corso del tempo, a dipendenza delle nuove conoscenze che emergono.

☆  È vietato condividere queste informazioni se non in seguito a un’esplicita autorizzazione scritta da parte mia. Se concessa potete condividerle SOLO PER INTERO, inclusa questa Nota Liberatoria completa, e senza modifiche!   

☆  Senza garanzia di completezza. Queste informazioni si basano sulle mie letture, sulle mie ricerche e sulla mia personale esperienza ed opinione. Mi riservo il diritto di esprimermi liberamente secondo il vigente diritto di libertà di espressione e di parola.

☆  In nessun caso mi ritengo responsabile né per l’utilizzo, né per eventuali conseguenze derivate, di queste informazioni da parte di chiunque.  

☆  NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITÀ!