Le indicazioni morfologiche del viso delle persone

Lettore Audio

Ognuno di noi vive la propria esperienza di vita in modo personale e
individuale, ed è questa nostra esperienza che produce le infinite differenze ed
espressioni che ci caratterizzano.


Ecco allora che, guardando semplicemente in viso una persona, possiamo farci
un’idea del suo percorso di vita. Dallo studio della forma del volto, infatti, sono stati
evidenziati cinque gruppi caratteriali.


a) Viso bilanciato e simmetrico:

con buon rapporto occlusale e buono sviluppo morfologico;

esprime un equilibrio stabile tra maschile e femminile, tra dovere e fantasia.

viso bilanciato
viso bilanciato

b) Viso con ipersviluppo mandibolare:

indica una predominanza del dovere, di ciò che si deve fare, di ciò che è stato inculcato come necessità imprescindibile;

l’aspetto allungato e squadrato della mandibola indica come il dovere sia la funzione principale del vivere.

Viso con ipersviluppo mandibolare


c) Viso con mascellare superiore e cranio ipersviluppati:

denota un notevole sviluppo della fantasia, un profondo senso di libertà, un’elevata e spigliata intelligenza mirata alla propria evoluzione
personale.

Viso con mascellare superiore e cranio ipersviluppati


d) Viso asimmetrico a destra:

indica una difficoltà nel rapporto col maschile (nonno padre, fratelli) che ha impedito alla fantasia di svilupparsi in tale direzione.

La persona è stata schiacciata da una presenza maschile troppo autoritaria oppure troppo forte.

Viso asimmetrico a destra


e) Viso asimmetrico a sinistra:

qui il rapporto conflittuale è con il femminile (madre, nonna sorella).

La persona è stata circondata da elementi femminili controllanti, pesanti, assillanti o forse solo troppo amorevoli.

Viso asimmetrico a sinistra

fonte: https://www.biosofia.it/files/articolo/2016/3/Occhinegro_M._I_denti_parlano.pdf