Prostata

Lettore Audio

“☝️Tutte le malattie umane terminanti con la parola ITE,
non sono null’altro che infiammazioni locali partite dal COLON e propagate in periferia, al pari di autentiche neoplasie termiche.
👌Gastrite, colite, enterite, ileite, stanno all’interno del tubo enterico,
mentre nefrite, epatite, pancreatite, tonsillite, appendicite, otite e così via sono infiammazioni relative ai nostri organi e ai nostri condotti sanguigni.
Le vasculiti invece riguardano il nostro sistema circolatorio, per cui stanno dovunque scorre il sangue e la linfa.

☝️I processi patologici infiammatori sono una scomoda esclusiva del genere umano, unica specie a praticare un’alimentazione disobbediente e contrastante col disegno divino.
👉Le infiammazioni nascono tutte nel tubo gastrointestinale grazie alle fermentazioni ed alle putrefazioni, ed agli impedimenti evacuativi chiamati costipazione e stitichezza.

😣PROSTATITE

‼️Una ghiandola infiammata dall’ignoranza e dalla dabbenaggine‼️

☝️Non è la ghiandola ingrossata a produrre i problemi,
ma la ghiandola infiammata dalla stitichezza e dalle vasculiti, dalla stupidità e dalla dabbenaggine umana.

☝️Pare poi che la ritenzione idrica rappresenti una ulteriore maledizione.
👌Avere sangue fluido e puro è assai diverso dall’avere 😱sangue tossico e viscoso‼️
👌Avere una urina abbondante e chiara, un getto urinario generoso, è assai diverso dal sentire 😱frequenti stimoli e urinare poco e scuro‼️

👌Parliamo dunque di prostatite, una condizione in cui
➖la ghiandola si infiamma,
➖si congestiona di sangue,
➖si gonfia in volume,
👉e va a creare la vera e propria patologia prostatica.
👌La prostata, ingrossata oltremisura, 👉finisce per comprimere la vescica 👉e bloccare parzialmente l’uretra,
👉causando ritenzione, stimoli all’urinazione, dolori ed altri problemi accessori.

☝️Il sintomo si manifesta con uno spasmo accompagnato dalla necessità di orinare e defecare, provocando un forte imbarazzo al basso ventre e alla vescica, 👉perché è in atto un sopravvenuto impedimento nelle funzioni fisiologiche.
⛔️Trattenere il liquido, o anche l’illusione del liquido, fa malissimo😫 e può al limite causare una crisi cardiaca, 😱altro che PSA e adenoma prostatico‼️‼️
👌Il discorso non vale solo per l’urina, ma anche per il liquido seminale.

⛔️Il ricorso alla chirurgia, ovvero al fallimento-della-medicina⛔️

👉Trattata con gli abituali mezzi della medicina,
questa affezione acuta chiamata prostatite diventa cronica, 👉causando complicazioni ancora peggiori, 👉con patologie alla vescica e allo stesso apparato renale.

😫Alla fine, come ultima risorsa, i sanitari ricorrono all’intervento chirurgico, ovvero a quella risorsa che un grande medico americano definì come il fallimento della medicina.
Non si trattava di un medico qualunque, ma di Oliver Wendell Holmes (1809-1894), professore di anatomia e fisiologia ad Harvard, nonché insigne magistrato, fondatore della Supreme Court of Justice americana.

👐Le soluzioni vincenti di Manuel Lezaeta👐
*

Manuel Lezaeta, nel suo testo Medicina Naturale alla portata di tutti, scrive di aver visto casi di prostatite, trattati dai medici per 9-10 anni con tante spese e senza alcun risultato,
‼️sparire in pochi mesi‼️
seguendo il suo sistema naturale.

☝️I trattamenti di Lezaeta sono basati
✔️su 3-4 bagni genitali al giorno,
✔️sulla fasciatura di cataplasmi di fango freddo intorno a reni-ano-genitali,
✔️e immersioni dei piedi in acqua fredda.

👌Tutte soluzioni volte a richiamare sangue dalle parti ventrali infiammate ed emo-congestionate‼️

☝️Anche il cataplasma a base di cavolo crudo (diversi strati leggermente pestellati di foglie verdi e viola), è utile a disinfiammare le parti congestionate

☝️A livello di tisane coadiuvanti, si parla di ➖coda cavallina,
➖oppure di ortiche e menta, bevanda assai efficace nelle affezioni genito-urinarie (3 bicchieri al giorno).

☝️Ottimi i semi di prezzemolo, che danno un infuso (un litro di acqua bollente su 10 grammi di semi), 👉capace di facilitare l’emissione di orina al pari del tarassaco, che non a caso si chiama pisselit.

😞Shelton non sarebbe d’accordo con tutte queste cure al sintomo, ma gli chiediamo venia, 🤗in quanto siamo nel campo degli alimenti, più che in quello dei farmaci sballanti e devianti.

‼️‼️‼️‼️Una dieta vitale e crudista può essere la panacea‼️‼️‼️‼️

☝️Gli stessi medici olistici riconoscono poi come una dieta vitale,
basata su succhi vegetali freschi, ricchi di apporti in potassio, manganese e zinco rigorosamente organicati, 👉è quanto di meglio serva a ripristinare l’equilibrio prostatico.

👉‼️Frutta e verdura,
tuberi e germogli,
semini vari pestellati,
semi di zucca straricchi di zinco e di fitosteroli, 👉rappresentano dunque la panacea, se una panacera mai esiste.

I semi di zucca degli Indiani Apaches

🤗Il segreto sta comunque nell’uso giornaliero dei semi di zucca, che già gli indiani Apaches usavano per contrastare le loro prostatiti.

☝️Un vero igienista crede poco nella sostanza magica, per naturale e buona che essa sia, e accetta questi interventi solo in quanto alleggeritori e non interferenti col sistema immunitario.

L’equilibrio termico e la dieta disinfiammante

☝️☝️Il fattore fondamentale per una normalizzazione delle prostatiti rimane però ‼️l’equilibrio termico del corpo‼️
👉e quindi la disinfiammazione del corpo umano, il raffreddamento dei condotti.

🤗La dieta non può dunque essere se non quella naturale e biologica dell’uomo, ossia la dieta vegano-crudista che oggi, in vena di compromesso e di tolleranza, chiamiamo vegana tendenzialmente crudista,
➖con colazioni spiccatamente agre e fruttariane,
➖con pranzo e cena improntati su verdure crude d’esordio e un secondo virtuoso ma a piacere, e una manciata di mandorle per i grassi Omega-3.

🍇🍓🫐🍋🍐🍎🍏🍌🥥🍒🍑🍍🌶
Frutti di stagione a raffica nel corso della mattinata e a tardo pomeriggio‼️‼️‼️

🤗I compromessi sono concessi, e si chiameranno ✔️buon pane integrale multi-cereali, ✔️pizzette sottili alle verdure crude e fresche, ✔️pasta integrale (poca pasta e tante verdure tipo cavolini, cavolfiori, porri, spinaci, ecc), ✔️zuppe di verdure con base succo di carota e sedani e aggiunta di crostini o di cereali precedentemente inteneriti (zuppa cruda tipo gazpacho o anche cotta in pentola normale e non oltre i 16 minuti), ✔️patate e zucche e legumi (cottura minima e intelligente), ✔️cereali tenuti in ammollo e cotti al dente (avena, miglio, farro, saraceno, orzo, quinoa).
‼️‼️‼️‼️Ma servirà sempre anticipare tali piatti da una abbondante insalata verde, alternando radicchi, lattughe, valeriane, carciofi e finocchi crudi, rucola, ravanelli, crescione, tarassaco o dandelion, acetosa, malva‼️‼️‼️‼️

👌Particolare attenzione all’insalata cruda grattugiata di ✔️cavoli, ✔️rape, ✔️carote e ✔️cipolla.
👌Priorità al pomodoro, 👉ricco di licopene, ottimo per la prostata.
👌Priorità ai germogli di luppolo e di pungitopo in primavera.
Altre piante da considerare sono la ✔️malva, le ✔️ortiche, ✔️l’amaranto, la ✔️farinuzza, il ✔️selene, la ✔️piantaggine, ✔️l’aloe e la ✔️coda cavallina.

🤗Esercizi di contrazione e di rilassamento del ventre

🤗Esercizi di
➖movimento,
➖contrazione e
➖rilassamento dei muscoli ventrali,
👉serviranno a migliorare le condizioni della prostata.

‼️Evitare il più possibile la guida prolungata‼️
Per chi fa un mestiere a rischio, come i tassisti, i camionisti, i rappresentanti che viaggiano per strada, occorre davvero una strategia precisa e rigorosa. 👉Serve interrompere ogni mezz’ora la guida e fare diversi saltelli e diverse respirazioni rilassanti.

👌Chi lavora al computer e chi ama guardare la televisione, 👉sarà meglio inserire, anche in quei casi, delle interruzioni salutari fatte di saltelli e di accelerazioni cardiache e respiratorie.
👌Stessa cosa per chi viaggia in aereo o in treno. Fare due passi e sgranchire i muscoli è d’obbligo nelle lunghe percorrenze.
‼️La respirazione va curata in modo addirittura maniacale, praticando i diversi tipi di ritmi proposti dai santoni indiani‼️
👌Trovo il ritmo 1-4-2, che diventa ad esempio 5-20-10 in chi ha un buon apparato polmonare, ottimo sotto ogni punti di vista. Regolari esercizi di respirazione, senza forzare troppo, hanno valore ultra-terapeutico.
👌Tenere le finestre non serrate di notte, per un buon ricambio d’aria.

☝️La prostatite deriva da anni di insulti all’apparato renale e all’apparato urinario.
☝️È d’obbligo evitare in modo rigoroso ogni forma di costipazione e di stitichezza.
👉Un intestino che non si libera prontamente può ostruire il flusso urinario premendo ulteriormente sul già schiacciato apparato uretro-vescicale😱

☝️Evitare anche la disidratazione, male comune ed ubiquitario. 👉Chi mangia crudo non ha sete e non ha bisogno di integrazioni acquee,
🤗ma un bicchere d’acqua qualsiasi (non brillante e non gassata), preso prima dei pasti e mai durante o dopo, non farà mai male a nessuno.

☝️La medicina basa tutte le sue attenzioni sul test del sangue o PSA, al fine di diagnosticare le prospettive alte o basse di una formazione tumorale alla prostata,
🧐ma gli stessi specialisti del settore esprimono seri dubbi sulla efficacia e sull’affidabilità del PSA.

👌I dati numerici hanno sicuramente un significato, ma non un valore assoluto e predittivo, tanto che gli stessi manuali medici attribuiscono diversi indici di credibilità ai vari test diagnostici.
👌In ogni caso ci sono due prove del PSA.
✔️Il PSA a cui ti riferisci, è il PSA specifico, e ha come valore di riferimento da non superare i 4 ng/mL o microgrammi/L.
✔️Il secondo test, chiamato free PSA, o PSA libero, richiede un valore superiore al 20% per la normalità, 10-20% per la border-line, e inferiore al 10% per il carcinoma prostatico.”
Tratto da

https://www.valdovaccaro.com/prostata-regalo-divino-e-scomoda/