Detergente naturale

Lettore Audio

Non buttare via le bucce di arancia.

Mettile in un barattolo e aggiungi l’aceto

Detergente casalingo naturale, come realizzarlo

Cosa vi serve?

3 arance (sgrassanti);

1 limone (antibatterico e neutralizza gli odori sgradevoli);

Aceto di mela (ottimo detergente, ed anticalcare) oppure una soluzione di acido citrico (io la preferisco);

1 barattolo;

1 spruzzino.

Spremete arance e limone e preparatevi una bella spremuta. Salvate le bucce.
Noterete che all’interno di esse rimangono residui di agrume.
Ecco la base per il vostro detergente casalingo!

Recuperate un barattolo e tagliate tutte le bucce a pezzetti. Inseritele nel barattolo, pressando se necessario, e versateci sopra l’aceto, tanto quanto serve a coprire le bucce, fino all’orlo del barattolo stesso.
Chiudete il barattolo e conservatelo al riparo da fonti di luce per 2 settimane. Questo tempo serve per far macerare bene le bucce degli agrumi, che rilasceranno gli elementi utili a creare il detergente.

Trascorse le 2 settimane, filtrate tutto e buttate le bucce.
Riempite lo spruzzino con il liquido fatto di aceto ed estratti di agrume e usate su tutte le superfici che volete pulire, comprese le parti in acciaio.
Il risultato vi stupirà e lascerà anche un gradevole profumo!
Ovviamente potete usare tutti gli agrumi.
Non solo limone e arancia ma anche, ad esempio, mandarini e pompelmi.
Buone pulizie!

cit. Desiree Manenti

Ricupero Michele - Counselor e Consulente Olistico - Corsi di Benessere Tel 3470329359